Tanti tifosi e tanti libertassini di tutte le età, compreso un folto numero di bambini con il completino Invictus che hanno circondato il palco allestito in Baracchina Bianca.

La presentazione della Libertas Livorno 1947 è stata semplicemente memorabile. Il conduttore è Fabrizio Pucci, un amico e un grande anchor-man che ha saputo dinamicizzare l’evento. Insieme a Fabrizio c’era il presidente Roberto Consigli, che ha illustrato gli ambiziosi piani della società e che ha chiamato anche la vice-sindaco Monica Mannucci, anch’essa tifosa Libertassina.

Consigli ha dato spazio a Giannoni di Officine Opus che è detto felicissimo di unire il nome della sua bellissima azienda a quello della Libertas. E noi siamo altrettanto felici e onorati!

Sono stati chiamati sul palco tante grandissime glorie del passato. Da un icona leggendaria come Massimo Cosmelli ai vari Roberto Raffaele, Giancarlo “Tazza” Guidi, Roberto Chirico, Mauro Baroncini e il nostro Mauro Volpi.

Tra gag e ricordi, ha preso la parola anche Vasco Suggi, indimenticabile assistant coach della Libertas anni ’80.

Poi sono stati premiati con una targa alcuni eroi della finale scudetto, visto che ricorrevano 30 anni da quella formidabile partita. Prima Alberto Pietrini, poi Andrea Forti e infine …”lui e solo lui”, il capitano Alessandro Fantozzi.

Quest’ultimo ha spiegato come il passato non debba essere un esercizio nostalgico, ma uno stimolo per far bene nel futuro con i giovani.

L’ex presidente Alessandro Cirinei ha invece introdotto il momento clou della serata. La consegna dello stupendo ritratto di Alberto Bucci creato dall’artista Gabriele Rofi alla moglie Rossella. Un momento toccante e commovente per ricordare un uomo fantastico.

Finalmente la presentazione della squadra. Sono sfilati il coach Federico D’Elia, che ha parlato dell’approccio con cui affronteremo il campionato, i due assistenti Emiliano Vicenzini e Paolo Balestri, il team manager Michelangelo Diana e il preparatore atletico Alessio Ottaviani.

E infine i giocatori! Una squadra indubbiamente forte che ha mantenuto intatto l’assetto dello scorso anno, con Luca Marini capitano ma che è stata potenziata con gli innesti di giocatori esperti come Roberto Bertolini, Andrea Malvone e Tommaso Buzzo e da due giovani talenti come Diego Prima e Marco Lenzi.

Questo il roster ufficiale:

Federico Tellini: Guardia

Filippo Ciardi: Guardia

Tommaso Buzzo: Play-Guardia

Abdou Colley: Pivot

Marco Massoli: Guardia-Ala

Alessio Melosi: Guardia

Damiano Vivone: Play

Andrea Malvone: Ala

Leonardo Niccolai: Ala

Giorgio Perasso: Play

Luca Marini: Guardia (cap.)

Gherardo Lulli: Guardia

Roberto Bertolini: Ala-Pivot

Federico Perondi: Pivot

Diego Prima: Guardia

Marco Lenzi: Play