Pagni, Lemmi 9, Sergio, Alongi, Mele 22, Doumbia, Diop, Lamperi 17, Tomei 18, Catani 3, Mazzacca, Bandini 2.

All.Antonini
Ass.Stasic 👏

Impresa sportiva. È il primo pensiero che ci passa per la mente al suono della sirena finale del Palaestra quando sul tabellone in mezzo al campo sopra le teste degli Orange c’è scritto Siena 66 Invictus 71 e labronici che volano con pieno merito alle final 4 di Grosseto del prossimo week-end.
Si, siamo sicuri si tratti di una vera e propria impresa sportiva per questi ragazzi che da due anni a questa parte non smettono mai di sorprenderci in positivo. Bissano lo straordinario risultato ottenuto nello scorso campionato ed anche quest anno ottengono il diritto di giocarsela per il titolo regionale con l’ulteriore soddisfazione di poter disputare, a prescindere da come andranno le finali regionali, la fase interzonale, concentramento interregionale anticamera delle finali nazionali di categoria. 
Un risultato storico per la società che solamente al secondo anno dalla propria nascita può mettere in bacheca un traguardo davvero prestigioso quando si parla di settore giovanile ed essere orgogliosa di quanto raggiunto da questi ragazzi.
Per quanto riguarda la partita l’inizio è molto difficile ed in salita ripidissima con gli Orange che al cospetto di un palasport storia del basket e di fronte ad avversari di grande qualità appaiono spaesati, molli sulle gambe e troppo morbidi in difesa tanto che a Siena viene tutto facile: canestri in serie, facili conclusioni in contropiede, realizzazioni da secondi possessi e canestri da 3 punti.
Il risultato parla chiaro, 19 e 23 punti subiti dai nostri ragazzi, decisamente troppi per pensare di riuscire a portare a casa la qualificazione.
Al ritorno in campo i ragazzi di Antonini e Stasi dimostrano ancora una volta di avere attributi e cuore, voglia di non mollare e continuare ad inseguire il proprio sogno e così, guidati dalle iniziative del trio Mele-Tomei-Lamperi e ben supportati da tutti i compagni, rientrano prepotentemente nel match, con pazienza, punto dopo punto, prima riavvicinandosi ai mensanini, poi impattando e superando gli avversari grazie ad un 2+1 di un Mele stratosferico dalla lunetta (11/12 per lui a fine gara).
Al 30′ la partita è completamente riaperta sul 54 pari ma l’inerzia del match è cambiata con i senesi che sembrano aver perso il feeling con il canestro ed appaiono stanchi ed impauriti e dall’altra parte i nostri Orange in trance-agonistica che odorano la difficoltà avversaria e acquistano energie e convinzione di potercela fare.
A poco più di 3 minuti dalla fine arriva il break decisivo: una tripla di Tomei (3 bombe per lui) spezza le gambe ai locali, Lamperi segna il successivo +4 e Lemmi ci mette il carico con il canestro decisivo del +6 Invictus (61-67).
Siena non ci sta e assesta l’ultimo sussulto prima della resa con la tripla del 64-67 ma sul ribaltamento di campo Catani su assist di Lemmi ricaccia Siena a -5 dando ancora respiro ai livornesi.
A pochi secondi dalla fine ancora un canestro dei locali su palla persa banale degli Orange e di nuovo +3 Livorno e grande paura.
Ad una manciata di secondi dal termine il fallo sistematico dei mensanini manda in lunetta Mele che non sbaglierebbe neanche dovesse tirare nella cruna di un ago, 2/2 di nuovo +5 e finalmente arriva la scritta “The end” al Palaestra, tripudio sugli spalti ed in campo e tutti a festeggiare non una vittoria ma LA vittoria!!!
E ora ci tuffiamo con grande entusiasmo nelle Final 4 di sabato e domenica prossimi con la leggerezza di chi ha già ottenuto qualcosa di fantastico ma con la fame e la consapevolezza di provarci con tutte le nostre forze!
Forza ragazzi…siete i nostri SUPEREROI!!!